Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

Pubblichiamo di seguito la locandina con il programma per il consueto appuntamento annuale con il Premio Gemma Castorina previsto a Grosseto il 10 maggio. Come ogni altro nostro evento gratuito ed accreditato. Vi aspettiamo numerosi. 

pgc 2019

118 infermiereRiunione congiunta dei rappresentanti degli ordini degli infermieri e dei medici della Toscana con l’Assessore alla sanità Stefania Saccardi. All'ordine del giorno la riforma del sistema 118 regionale. Un tema delicato, molto strumentalizzato, foriero di tensioni che gli Ordini hanno voluto smussare e risolvere con professionalità.


Buona quindi la sinergia tra le due rappresentanze degli Ordini, con quella infermieristica guidata dal coordinatore pro tempore OPI Toscana Giovanni Grasso, che hanno convenuto sulla necessità di procedere in tempi brevi ad un riassetto del sistema mirato ad abbattere le troppe differenze presenti sul territorio regionale e fornire standard che ad oggi mancano.
Forte il richiamo degli ordini a procedere alla necessaria riforma nella massima condivisione, seppure nel rispetto dei ruoli e delle prerogative, con tutti gli attori del sistema.
“Come infermieri si è posto l’accento, vista la crescente presenza di personale infermieristico nel sistema, sulla necessità di sbloccare le graduatorie concorsuali, investire sulla formazione , rivedere il sistema di algoritmi operativi regionali, creare un gruppo di lavoro in regione che discuta i modelli in base ad un sistema di rilevazione di indicatori sugli esiti clinici e programmare incontri congiunti con i sindaci al fine di far conoscere i nuovi modelli là dove ancora non esistenti.

Abbiamo anche sottolineato l'importanza di valutare l’istituzione di un dipartimento regionale specifico e la necessità di dare forza alla delibera già operativa sull’infermieristica di comunità e famiglia di modo che, attraverso una migliore gestione territoriale della cronicità, si possano ridurre gli accessi al sistema di Emergenza Urgenza. Da un punto di vista operativo si è fatto presente come non stia agli ordini professionali, che pure possono e devono segnalare criticità rilevate e rilevanti per operatori ed assistiti, indicare direttamente modelli organizzativi che, invece, sono di pertinenza dei tecnici nella cui selezione ed indicazione gli ordini dovranno avere un ruolo diretto. Per questo motivo è stata concordata con l’Assessore l’istituzione di un tavolo di lavoro, in sede di Governo Clinico Regionale, con la finalità di rivedere le procedure operative regionali, di un tavolo sui modelli di intervento territoriale e di uno che vada a trattare la rapida implementazione dell’infermieristica di comunità e famiglia, come da delibera”, conclude il Coordinatore pro tempore degli Ordini delle professioni infermieristiche della Toscana

codiceIl Codice deontologico degli infermieri non è una semplice enunciazione di regole: è il vero e proprio vademecum della professione, come questa deve svolgersi, come deve affrontare e risolvere i problemi, come deve rapportarsi con i pazienti, i colleghi, le istituzioni, le altre professioni. Come la professione sia a fianco di chi soffre e ha bisogno di assistenza e sia divisa dalla politica.

E dopo dieci anni dalla versione del 2009, si rinnova integrato con tutto ciò che riguarda leggi, regolamenti, situazioni che si sono succedute negli anni e, soprattutto, nuove responsabilità nel passaggio da Collegi a Ordini, ora enti sussidiari dello Stato con la modifica di ruoli, responsabilità e capacità di intervento.

Tra le maggiori novità dei 53 articoli (prima 51) che compongono il nuovo Codice ci sono quelle che rispecchiano il nuovo ruolo dei professionisti sia a livello di management che clinico, all’interno delle strutture sanitarie, sul territorio e anche nella libera professione.

Leggi tutto: Il nuovo codice deontologico

castorina home

Pubblichiamo di seguito i vincitori del Premio Gemma Castorina 2019. Congratulazioni a tutti i partecipanti, come sempre lavori di grande interesse che dimostrano quanto è viva e pulsante l'infermieristica nei percorsi progettuali di ricerca, sempre centrata su tematiche di grande importanza per la  cittadinanza. 

 

 

 

VINCITORI  Premio Nazionale OPI Grosseto 

Effetti dell’educazione terapeuta E-Learning nei pazienti diabetici: uno studio randomizzato controllato

Burrai Francesco (Ordine Infermieri Sassari) - Ledda Maura Serena (Ordine Infermieri Sassari) - Canu Lucia (Ordine Infermieri Sassari)

VINCITORI Premio Speciale AZIENDA USL TOSCANA SUD EST

Implementazione di un opuscolo informativo di educazione alla prevenzione delle lesioni da pressioni per persone ipomobili

Donati Sonia (Ordine Infermieri Arezzo) - Mencattini SIlvia (Ordine Infermieri Arezzo) - Iannelli Lara (Ordine Infermieri Arezzo) - Sacchetti Andrea (Ordine Infermieri Arezzo) - Sandroni Sara (Ordine Infermieri Arezzo) - Fabrizi Stefania (Ordine Infermieri Arezzo)

 

Ci vediamo il 10 maggio al Palazzo della Provincia di Grosseto per le premiazioni (Evento ECM. Apriremo iscrizioni tra pochissimi giorni) 

 

banner amministrazione trasparente

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

banner responsabilita sanitaria v2

Accesso portale

logo innovare per migliorarsi

paroladiinfermieresigla

Questione inf.ca in Toscana

Toscana

castorina home

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

Network Bibliotecario SSR

FB IMG 1523555340835

Anagrafe e Formazione "Badanti"

badante

Uni Logo

infermieri informa OPI

Campagne Mediatiche

Garantire la tua salute